James Bryce, Moisei Ostrogorski, e l'immagine del partito americano