L’intervento di colecistectomia laparoscopica è ormai ampiamente diffuso in tutto il mondo, avendo sostituito nella quasi totalità dei casi la chirurgia laparotomica ed è, a ragione, ritenuto una tecnica sicura e di relativamente facile esecuzione, per quanto non totalmente scevra da complicanze. Tra le evenienze sfavorevoli sono da annoverare la lesione delle vie biliari, l’emorragia da danno vascolare o epatico, la perdita dei calcoli e la lesione della parete intestinale. Questa, che può arrivare sino alla perforazione, si verifica generalmente durante l’inserzione dei trocar, oppure durante la dissezione o la lisi delle aderenze ma rappresenta un evento raramente mortale, specie se tempestivamente viene formulata la diagnosi ed effettuata la conseguente correzione chirurgica. Nel caso giunto alla nostra osservazione, peraltro, la perforazione del colon trasverso avvenuta durante la colecistectomia laparoscopica e diagnosticata in tempi ragionevoli con correzione chirurgica mediante colonstomia temporanea, ha egualmente condotto a morte la paziente sulla base di una protratta insufficienza multi-organo insorta a seguito della peritonite settica stercoracea.

Perforazione intestinale in corso di colecistectomia laparoscopica. Illustrazione di un caso autoptico e review della letteratura

PAPI, LUIGI;PUCCINI, MARCO;
2010

Abstract

L’intervento di colecistectomia laparoscopica è ormai ampiamente diffuso in tutto il mondo, avendo sostituito nella quasi totalità dei casi la chirurgia laparotomica ed è, a ragione, ritenuto una tecnica sicura e di relativamente facile esecuzione, per quanto non totalmente scevra da complicanze. Tra le evenienze sfavorevoli sono da annoverare la lesione delle vie biliari, l’emorragia da danno vascolare o epatico, la perdita dei calcoli e la lesione della parete intestinale. Questa, che può arrivare sino alla perforazione, si verifica generalmente durante l’inserzione dei trocar, oppure durante la dissezione o la lisi delle aderenze ma rappresenta un evento raramente mortale, specie se tempestivamente viene formulata la diagnosi ed effettuata la conseguente correzione chirurgica. Nel caso giunto alla nostra osservazione, peraltro, la perforazione del colon trasverso avvenuta durante la colecistectomia laparoscopica e diagnosticata in tempi ragionevoli con correzione chirurgica mediante colonstomia temporanea, ha egualmente condotto a morte la paziente sulla base di una protratta insufficienza multi-organo insorta a seguito della peritonite settica stercoracea.
Papi, Luigi; Puccini, Marco; Gori, F.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11568/200770
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact