L'APPORTO DELL'ECOCARDIOGRAFIA TRANSESOFAGEA NELLO STUDIO DELLA PATOLOGIA VALVOLARE