Echi ficiniani dal dialogo "Torricella" di Ottone Lupano al "Mondo savio/pazzo" del Doni