Verso un’etica…molecolare?