Le raccolte sapienziali sono state usate spesso quale forma didattica privilegiata per lo studio del latino. Nel Cinquecento e, soprattutto nel Seicento, in Portogallo sono usate per lo studio delle lingue volgari, in particolare del portoghese e del castigliano. La ricerca dimostra che, specialmente nel momento in cui il Portogallo era sotto il dominio spagnolo, le raccolte di sentenze si rivelano un metodo efficace per rafforzare la propria lingua materna e, parimenti, per apprendere la lingua del dominatore.

Educare per sentenças nelle corti portoghesi tra Cinque e Seicento

TOCCO, VALERIA MARIA GIUSEPPA;LUPETTI, MONICA
2009

Abstract

Le raccolte sapienziali sono state usate spesso quale forma didattica privilegiata per lo studio del latino. Nel Cinquecento e, soprattutto nel Seicento, in Portogallo sono usate per lo studio delle lingue volgari, in particolare del portoghese e del castigliano. La ricerca dimostra che, specialmente nel momento in cui il Portogallo era sotto il dominio spagnolo, le raccolte di sentenze si rivelano un metodo efficace per rafforzare la propria lingua materna e, parimenti, per apprendere la lingua del dominatore.
Tocco, VALERIA MARIA GIUSEPPA; Lupetti, Monica
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11568/206072
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact