Critica della spontaneità pura. Intellettuali e classe 'scissa' in Gramsci