Il rilevamento geologico della Sezione "Laghi di Cornisello" rientra nei lavori in corso per la realizzazione del Foglio n. 42 "Malè" della nuova Carta Geologica d'Italia alia scala 1:50.000 (progetto CARG-P.A.T. 92, Responsabile di Progetto: M. Nardin; Coordinatore Scientifico del Foglio "Malè": G.V. Dal Piaz). La stampa di questa Sezione alla scala 1:10.000 è stata promossa dal Servizio Geologico della Provincia Autonoma di Trento soprattutto per sperimentare l'applicabilità in ambito regionale delle linee guida formulate dal Servizio Geologico Nazionale (1992) per il rilevamento del Quaternario, ispirate alle "Unità stratigrafiche a limiti inconformi" (U.B.S.U. - Unconformity Bounded Stratigraphic Units) secondo i criteri della Allostratigrafia. La legenda proposta dal Progetto CARG per il rilevamento delle formazioni superficiali si differenzia quindi da quella "tradizionale" impiegata in passato nella cartografia ufficiale italiana alla scala 1:100.000 e per i pochi fogli alla scala 1:50.000.

Carta geologica della Provincia di Trento. Sezione N. 042130 Laghi di Cornisello (Scala 1:10.000). Geological Map of the Trento Province. Section 042130 - Laghi di Cornisello (scale 1:10,000).

BARONI, CARLO;
1998

Abstract

Il rilevamento geologico della Sezione "Laghi di Cornisello" rientra nei lavori in corso per la realizzazione del Foglio n. 42 "Malè" della nuova Carta Geologica d'Italia alia scala 1:50.000 (progetto CARG-P.A.T. 92, Responsabile di Progetto: M. Nardin; Coordinatore Scientifico del Foglio "Malè": G.V. Dal Piaz). La stampa di questa Sezione alla scala 1:10.000 è stata promossa dal Servizio Geologico della Provincia Autonoma di Trento soprattutto per sperimentare l'applicabilità in ambito regionale delle linee guida formulate dal Servizio Geologico Nazionale (1992) per il rilevamento del Quaternario, ispirate alle "Unità stratigrafiche a limiti inconformi" (U.B.S.U. - Unconformity Bounded Stratigraphic Units) secondo i criteri della Allostratigrafia. La legenda proposta dal Progetto CARG per il rilevamento delle formazioni superficiali si differenzia quindi da quella "tradizionale" impiegata in passato nella cartografia ufficiale italiana alla scala 1:100.000 e per i pochi fogli alla scala 1:50.000.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11568/231961
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact