L’articolo prende in esame la collezione di abiti maschili e femminili realizzata da Giorgio Armani per l’autunno/inverno 1989-1990 e si sviluppa coniugando un’analisi puntuale della struttura dei capi alla descrizione dei tessuti, dei quali viene valorizzato lo specifico cromatismo tonale. Sulla base degli elementi così ottenuti e dell’assunto che l’abito, per la sua funzione, rimanda in controluce alle forme del corpo umano, il lavoro mostra che i capi Armani possiedono valore figurativo e funzione propriamente linguistica.

‘...con un'inattesa naturalezza’. Note sulla collezione Giorgio Armani Autunno Inverno 1989/90

AMBROSINI, ALBERTO
2015

Abstract

L’articolo prende in esame la collezione di abiti maschili e femminili realizzata da Giorgio Armani per l’autunno/inverno 1989-1990 e si sviluppa coniugando un’analisi puntuale della struttura dei capi alla descrizione dei tessuti, dei quali viene valorizzato lo specifico cromatismo tonale. Sulla base degli elementi così ottenuti e dell’assunto che l’abito, per la sua funzione, rimanda in controluce alle forme del corpo umano, il lavoro mostra che i capi Armani possiedono valore figurativo e funzione propriamente linguistica.
Ambrosini, Alberto
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11568/235580
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact