Il giudice del lavoro, la Costituzione e il sistema giuridico: fra metodo e merito