In margine al "problema della trasformazione". Il metodo logico-storico in Smith e Marx