In una fase come quella attuale, in cui la possibilità di fare architettura è oramai una chimera, per i progettisti è sempre più necessario percorrere le strade che dal cucchiaio vanno verso la città attraversando con curiosità ogni suo possibile quartiere e ambito disciplinare, cercando di acquisire dimestichezza con le varie scale del progetto. Il percorso è probabilmente quello che va verso un approccio artigianale alla professione, un concepire l’architettura più come mestiere che come lavoro, più come passione che come dovere, ma anche l'utilizzo costante di alcune figure retoriche quali la metafora, o atteggiamenti come l'ironia e la citazione. E se la metafora è da intendersi come trasformazione, come osservazione di un qualcosa che modifica il suo stato per somigliare, ricordare qualcos'altro, la citazione e l'ironia appartengono invece alla componente ludica della professione e sono ben evidenziabili nel suo fare design, dove gli oggetti vengono affiancati a personaggi fantastici tratti dalla letteratura nel tentativo di dare anima e vita propria alle cose.

Un architetto artigiano

BOSCHI, ANTONELLO
1994

Abstract

In una fase come quella attuale, in cui la possibilità di fare architettura è oramai una chimera, per i progettisti è sempre più necessario percorrere le strade che dal cucchiaio vanno verso la città attraversando con curiosità ogni suo possibile quartiere e ambito disciplinare, cercando di acquisire dimestichezza con le varie scale del progetto. Il percorso è probabilmente quello che va verso un approccio artigianale alla professione, un concepire l’architettura più come mestiere che come lavoro, più come passione che come dovere, ma anche l'utilizzo costante di alcune figure retoriche quali la metafora, o atteggiamenti come l'ironia e la citazione. E se la metafora è da intendersi come trasformazione, come osservazione di un qualcosa che modifica il suo stato per somigliare, ricordare qualcos'altro, la citazione e l'ironia appartengono invece alla componente ludica della professione e sono ben evidenziabili nel suo fare design, dove gli oggetti vengono affiancati a personaggi fantastici tratti dalla letteratura nel tentativo di dare anima e vita propria alle cose.
Boschi, Antonello
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11568/24864
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact