Politicizzati e alienati: una democrazia per pochi