Recensione a J.Kocka, Impiegati tra fascismo e democrazia