I partiti visti da Simone Weil