La spazialità nelle neuroscienze cognitive