Il contributo propone una riflessione che punti ad illustrare in che modo il “potere simbolico dello Stato” abbia agito nei confronti delle minoranze rom e sinte, intervenendo nella soggettività, sotto forma di "pensiero di stato", e nella oggettività, ovvero nei dispositivi istituzionali in grado di riprodurre le diseguaglianze.

“Irriducibilmente diversi”. Una riflessione su ziganofobia e potere simbolico dello Stato

Castronovo, Antonella Elisa
2014

Abstract

Il contributo propone una riflessione che punti ad illustrare in che modo il “potere simbolico dello Stato” abbia agito nei confronti delle minoranze rom e sinte, intervenendo nella soggettività, sotto forma di "pensiero di stato", e nella oggettività, ovvero nei dispositivi istituzionali in grado di riprodurre le diseguaglianze.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11568/535467
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact