COMPORTAMENTO DELLA PRE-ECCITAZIONE VENTRICOLARE NELLA PROVA DA SFORZO