Tra furto e traduzione: Francisco Manuel de Melo e Giovan Battista Marino