'Le Disciple' e la censura italiana sull'eroe intellettuale