L'art. 28 della Costituzione rivisitato