Il saggio prospetta la posizione di Ariosto come fondante di un modello satirico innovatore rispetto alla tradizione satirica pre-ariostesca: un tipo di satira fortemente dialogica, che usa un linguaggio basso-mimetico. In questa innovazione Ariosto si trova all'incrocio tra il suo amato modello oraziano e la sua forte capacità mimetica del Dante comico.

Protostoria delle 'Satire' ariostesche

FLORIANI, PIERO
1983

Abstract

Il saggio prospetta la posizione di Ariosto come fondante di un modello satirico innovatore rispetto alla tradizione satirica pre-ariostesca: un tipo di satira fortemente dialogica, che usa un linguaggio basso-mimetico. In questa innovazione Ariosto si trova all'incrocio tra il suo amato modello oraziano e la sua forte capacità mimetica del Dante comico.
Floriani, Piero
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11568/5859
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact