La sorte della biblioteca di Giuseppe Averani in una controversia ereditaria