Può esistere una metagiurisprudenza descrittiva?