La fortuna di Edmund Burke in Italia dalla fine del Settecento ad Alessandro Manzoni