Culture e pratiche nobiliari nell'Italia moderna: un modello peculiare?