Prendendo spunto da una sentenza della Corte di Cassazione, che ha enucleato i diversi presupposti operanti per la concessione della libertà vigilata obbligatoria e di quella facoltativa, si esaminano i margini e le possibilità di accertamento della pericolosità sociale del reo, che residuano in capo al giudice ai fini dell'applicazione delle predette misure di sicurezza.

Condizioni e limiti della valutazione prognostica in tema di libertà vigilata facoltativa

NOTARO, DOMENICO
2015

Abstract

Prendendo spunto da una sentenza della Corte di Cassazione, che ha enucleato i diversi presupposti operanti per la concessione della libertà vigilata obbligatoria e di quella facoltativa, si esaminano i margini e le possibilità di accertamento della pericolosità sociale del reo, che residuano in capo al giudice ai fini dell'applicazione delle predette misure di sicurezza.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11568/759663
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact