Il Corso di Studio in Viticoltura ed enologia dell’Università di Pisa si avvale dell’attività del Gruppo Formazione Continua, costituito con Delibera del Consiglio Unificato del 25.07.2002, che opera con la finalità di consolidare i rapporti con laureati e diplomati, con il territorio e le aziende vitivinicole. Il gruppo di lavoro si è fatto promotore di manifestazioni e giornate di formazione, a diversi livelli, ha provveduto a raccogliere informazioni sul destino dei laureati, mantiene il collegamento con ex-allievi e organizza azioni di educazione in continuo anche allo scopo di interazioni con gli studenti del corso di studio che sia di reciproco stimolo. Tra le attività che hanno contribuito particolarmente al coinvolgimento degli studenti nella realtà vitivinicola italiana vi sono i viaggi di studio e lezioni fuori sede che nel corso del ventennio si sono susseguite lungo tutta la penisola, isole incluse e anche fuori dell’Italia: Sicilia, Sardegna, Puglia, Borgogna, Montalcino in parte finanziate nell’ambito del percorso didattico ‘’Promotore enologico’’. In questo contesto si è inserita l’interessante proposta di un gruppo di studenti (Lorenzo Pasquini, Giulio Serafinelli, Cristina Gorelli e Maria Michela Bussu) che nel 2010 hanno espresso al prof. Scalabrelli il loro desiderio di condividere e confrontarsi tra studenti di realtà universitarie diverse e di approfondire insieme i temi più attuali e controversi: un momento d’incontro e di scambio tra studenti, professionisti, professori ed esperti. È così che ha avuto inizio la Wine Immersion del CdS VE dell’Università di Pisa che nella sua prima edizione nel 2010 ha coinvolto anche studenti degli atenei di Firenze, Bologna, Viterbo nell’iniziativa a titolo “Il cambiamento nel mondo del vino sotto tutti i suoi aspetti: climatico, del gusto, del consumo, del mercato e legislativo”, svolta nella zona di produzione del Brunello di Montalcino. Le seguenti edizioni, con cadenza annuale, hanno riguardato “Strategie produttive di un vino di successo”, Bolgheri, 24-27 maggio 2011, Focus su Morellino, 2012, Focus sul Chianti Classico 2013, come qui di seguito riferito.

Attività Gruppo per la Formazione Continua: Wine Immersion

TOFFANIN, ANNITA;SCALABRELLI, GIANCARLO;MATERAZZI, ALBERTO;LUCCHI, ANDREA
2015

Abstract

Il Corso di Studio in Viticoltura ed enologia dell’Università di Pisa si avvale dell’attività del Gruppo Formazione Continua, costituito con Delibera del Consiglio Unificato del 25.07.2002, che opera con la finalità di consolidare i rapporti con laureati e diplomati, con il territorio e le aziende vitivinicole. Il gruppo di lavoro si è fatto promotore di manifestazioni e giornate di formazione, a diversi livelli, ha provveduto a raccogliere informazioni sul destino dei laureati, mantiene il collegamento con ex-allievi e organizza azioni di educazione in continuo anche allo scopo di interazioni con gli studenti del corso di studio che sia di reciproco stimolo. Tra le attività che hanno contribuito particolarmente al coinvolgimento degli studenti nella realtà vitivinicola italiana vi sono i viaggi di studio e lezioni fuori sede che nel corso del ventennio si sono susseguite lungo tutta la penisola, isole incluse e anche fuori dell’Italia: Sicilia, Sardegna, Puglia, Borgogna, Montalcino in parte finanziate nell’ambito del percorso didattico ‘’Promotore enologico’’. In questo contesto si è inserita l’interessante proposta di un gruppo di studenti (Lorenzo Pasquini, Giulio Serafinelli, Cristina Gorelli e Maria Michela Bussu) che nel 2010 hanno espresso al prof. Scalabrelli il loro desiderio di condividere e confrontarsi tra studenti di realtà universitarie diverse e di approfondire insieme i temi più attuali e controversi: un momento d’incontro e di scambio tra studenti, professionisti, professori ed esperti. È così che ha avuto inizio la Wine Immersion del CdS VE dell’Università di Pisa che nella sua prima edizione nel 2010 ha coinvolto anche studenti degli atenei di Firenze, Bologna, Viterbo nell’iniziativa a titolo “Il cambiamento nel mondo del vino sotto tutti i suoi aspetti: climatico, del gusto, del consumo, del mercato e legislativo”, svolta nella zona di produzione del Brunello di Montalcino. Le seguenti edizioni, con cadenza annuale, hanno riguardato “Strategie produttive di un vino di successo”, Bolgheri, 24-27 maggio 2011, Focus su Morellino, 2012, Focus sul Chianti Classico 2013, come qui di seguito riferito.
978-88-6741-447-5
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11568/781643
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact