Si ripercorre l’esperienza d’impostazione di una rete per il servizio di Trasporto Pubblico Locale (TPL) e della successiva gara per l’affidamento della sua realizzazione, approfondendo in particolare gli aspetti della valutazione economica. A tale scopo viene illustrato uno modello schematico, corrispondente al percorso logico e metodologico che si dovrebbe seguire nell’impostare prima, e nel seguire poi, la procedura di affidamento. Tramite il ricorso ad esempi tratti da un’esperienza reale, è poi dedicato un particolare approfondimento alla determinazione del costo standard atteso per la tipologia e il livello quali-quantitativo del servizio e da correlare alla politica tariffaria e al sistema di sovvenzioni al fine di perseguire, necessariamente, l’obiettivo dell’economicità di gestione. Il punto di vista assunto nel lavoro è dunque quello dell’Amministrazione pubblica che si propone di affidare il servizio. Ciononostante, la mappa concettuale e gli esempi quantitativi possono costituire un’utile guida anche per gli stessi operatori del TPL, in particolare per le aziende affidatarie del servizio.

Il trasporto pubblico locale su gomma: principi e metodi per la valutazione economica di un sistema a rete

CAVALLINI, IACOPO
2016

Abstract

Si ripercorre l’esperienza d’impostazione di una rete per il servizio di Trasporto Pubblico Locale (TPL) e della successiva gara per l’affidamento della sua realizzazione, approfondendo in particolare gli aspetti della valutazione economica. A tale scopo viene illustrato uno modello schematico, corrispondente al percorso logico e metodologico che si dovrebbe seguire nell’impostare prima, e nel seguire poi, la procedura di affidamento. Tramite il ricorso ad esempi tratti da un’esperienza reale, è poi dedicato un particolare approfondimento alla determinazione del costo standard atteso per la tipologia e il livello quali-quantitativo del servizio e da correlare alla politica tariffaria e al sistema di sovvenzioni al fine di perseguire, necessariamente, l’obiettivo dell’economicità di gestione. Il punto di vista assunto nel lavoro è dunque quello dell’Amministrazione pubblica che si propone di affidare il servizio. Ciononostante, la mappa concettuale e gli esempi quantitativi possono costituire un’utile guida anche per gli stessi operatori del TPL, in particolare per le aziende affidatarie del servizio.
Cavallini, Iacopo
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11568/797143
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact