Il contributo delinea i rimedi che spettano ai passeggeri in caso di negato imbarco, cancellazione del volo e ritardo prolungato, ai sensi del reg. CE 261/2004, e le ragioni che, alla luce del diritto europeo e del sistema interno, conducono ad escludere che la violazione, da parte del vettore, dei diritti accordati ai passeggeri in tali frangenti possa condurre al risarcimento di un danno non patrimoniale.

La responsabilità del vettore aereo per inadempimento degli obblighi di assistenza in caso di negato imbarco, cancellazione del volo e ritardo prolungato

AZZARRI, FEDERICO
2015

Abstract

Il contributo delinea i rimedi che spettano ai passeggeri in caso di negato imbarco, cancellazione del volo e ritardo prolungato, ai sensi del reg. CE 261/2004, e le ragioni che, alla luce del diritto europeo e del sistema interno, conducono ad escludere che la violazione, da parte del vettore, dei diritti accordati ai passeggeri in tali frangenti possa condurre al risarcimento di un danno non patrimoniale.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11568/797215
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact