Disgusto, paura, prossimità nell'analisi fenomenologica di Aurel Kolnai