Morte improvvisa giovanile. Un "richiamo" all'obbligatorietà dell'attività diagnostica post-mortem