Un ramo importante della didattica della matematica si occupa di disegnare e costruire ambienti informatici in cui gli studenti possano appropriarsi di particolari idee e modi di pensare matematici attraverso attività esplorative. Un ambiente di questo tipo, sviluppato all’interno del progetto inglese MiGen, per favorire l’apprendimento dell’algebra come linguaggio per descrivere strutture, è eXpresser. L’ambiente è ideato per studenti tra gli 11 e i 14 anni e consente di visualizzare e costruire sequenze rappresentate dinamicamente. Grazie alla sua componente dinamica e al particolare linguaggio pre-algebrico ed intuitivo messo a disposizione dall’ambiente, eXpresser sembra essere uno strumento particolarmente valido anche per studenti con discalculia. La nostra ipotesi è che lavorare con eXpresser innanzitutto rafforzi processi di tipo visuo-spaziale, e in secondo luogo che possa avere un impatto positivo sull’abilità di composizione di espressioni algebriche. Questo poster illustra gli aspetti di eXpresser e alcuni risultati preliminari con studenti con discaclulia che ci hanno permesso di avanzare l’ipotesi sperimentale.

Benefici per studenti con discalculia di un ambiente informatico per capire il linguaggio dell’algebra

BACCAGLINI-FRANK, ANNA ETHELWYN;
2011-01-01

Abstract

Un ramo importante della didattica della matematica si occupa di disegnare e costruire ambienti informatici in cui gli studenti possano appropriarsi di particolari idee e modi di pensare matematici attraverso attività esplorative. Un ambiente di questo tipo, sviluppato all’interno del progetto inglese MiGen, per favorire l’apprendimento dell’algebra come linguaggio per descrivere strutture, è eXpresser. L’ambiente è ideato per studenti tra gli 11 e i 14 anni e consente di visualizzare e costruire sequenze rappresentate dinamicamente. Grazie alla sua componente dinamica e al particolare linguaggio pre-algebrico ed intuitivo messo a disposizione dall’ambiente, eXpresser sembra essere uno strumento particolarmente valido anche per studenti con discalculia. La nostra ipotesi è che lavorare con eXpresser innanzitutto rafforzi processi di tipo visuo-spaziale, e in secondo luogo che possa avere un impatto positivo sull’abilità di composizione di espressioni algebriche. Questo poster illustra gli aspetti di eXpresser e alcuni risultati preliminari con studenti con discaclulia che ci hanno permesso di avanzare l’ipotesi sperimentale.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11568/830421
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact