Premio Strega, gli stranieri non ridono