Questo articolo appartiene a un numero di "Ricerche di Storia dell'arte" curato da me e Sergio Cortesini intitolato "Mortalità e lutto nell'arte contemporanea" e riguarda un ciclo di ritratti (disegni, dipinti, gouaches) che l'artista svizzero Ferdinand Hodler consacrò alla sua compagna Valentine Godé-Darel durante la malattia (cancro ovarico) che la portò alla morte nel gennaio del 1915. L'artista ritrasse senza idealizzazioni e con grande verità la terribile trasformazione fisica della donna nelle varie fasi della malattia fino al decesso. Ho esaminato questo ciclo di più di duecento opere in rapporto alla tradizione del tradizione del ritratto postmortem, sottolineandone l'originalità data dalla dimensione ossessiva del gesto del ritrarre; gesto che ho interpretato alla luce del significato antropologico del ritratto (ricordare) e della centralità della morte nella riflessione estetica e esistenziale dell'artista, aiutandomi con riferimenti a Heidegger e Lévinas.

"N'est-pas je vais mourir? Dis-moi la vérité": il ciclo di Ferdinand Hodler su Valentine Godé-Darel

SAVETTIERI, CHIARA
2016

Abstract

Questo articolo appartiene a un numero di "Ricerche di Storia dell'arte" curato da me e Sergio Cortesini intitolato "Mortalità e lutto nell'arte contemporanea" e riguarda un ciclo di ritratti (disegni, dipinti, gouaches) che l'artista svizzero Ferdinand Hodler consacrò alla sua compagna Valentine Godé-Darel durante la malattia (cancro ovarico) che la portò alla morte nel gennaio del 1915. L'artista ritrasse senza idealizzazioni e con grande verità la terribile trasformazione fisica della donna nelle varie fasi della malattia fino al decesso. Ho esaminato questo ciclo di più di duecento opere in rapporto alla tradizione del tradizione del ritratto postmortem, sottolineandone l'originalità data dalla dimensione ossessiva del gesto del ritrarre; gesto che ho interpretato alla luce del significato antropologico del ritratto (ricordare) e della centralità della morte nella riflessione estetica e esistenziale dell'artista, aiutandomi con riferimenti a Heidegger e Lévinas.
Savettieri, Chiara
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
RdSA 118 1 Savettieri.pdf

solo utenti autorizzati

Tipologia: Versione finale editoriale
Licenza: Importato da Ugov Ricerca - Accesso privato/ristretto
Dimensione 1.16 MB
Formato Adobe PDF
1.16 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11568/841811
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 0
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? 0
social impact