Comunicazioni finali nei licenziamenti collettivi: un'ottima sentenza con una cattiva massima