La replica dell'autore di 'Etica e Biocoltura'