Tra città e campagna, tra pagani e cristiani: alcuni spunti nell'opera di Arnobio