Le radici durkheimiane della nozione di Stato in Bourdieu