Il libro tenta di individuare i profondi legami che nel progetto relazionano le parti: “la parete” e “l’apertura” con il tutto: “l’architettura del vano murario”, ed allo stesso tempo di aprire verso le necessarie ricerche interdisciplinari in maniera da poter a rontare e sciogliere i nodi della complessità del progetto attraverso una nuova ed avanzata prassi progettuale. La storia dell’architettura è anche la storia del dialogo fra queste due categorie e fra questi due elementi costruttivi: la parete e l’apertura. La parete, emblema della difesa, della protezione, della definizione e della chiusura dall’interno verso l’esterno. La finestra, emblema della trasparenza, della leggerezza, della comunicazione, del passaggio dell’aria e della luce. La configurazione del vano murario continua a rivestire, nella cultura architettonica, un ruolo cruciale nella ricerca della qualità formale, tecnica, estetica ma anche emozionale. In particolare, la prima parte del libro affronta una attenta analisi del sistema parete- finestra nella storia dell’architettura, ponendolo in relazione con i profondi mutamenti della cultura costruttiva e architettonica, con le prospettive che la cultura tecnologica può offrire e con gli aspetti del linguaggio della parete-apertura nell’architettura contemporanea. La seconda parte del libro costituisce il nucleo tematico delle tecnologie costruttive, poiché prevede la trattazione in modo dettagliato della problematica della progettazione tecnologica della finestra (i materiali costitutivi, il sistema dei vincoli, i requisiti e le prestazioni) e della tecnologia delle connessioni parete-finestra. La terza parte introduce i principi statici che regolano la conformazione geometrica e il dimensionamento del vano, all’interno della struttura muraria, approfondendo gli elementi che lo costituiscono, da quello superiore (architrave, arco o piattabanda), a quello laterale (stipite, spalla o arco).

ARCHITETTURA DEL VANO MURARIO

Cristiana Cellucci
;
Michele Di Sivo
;
Giovanni Santi
2017-01-01

Abstract

Il libro tenta di individuare i profondi legami che nel progetto relazionano le parti: “la parete” e “l’apertura” con il tutto: “l’architettura del vano murario”, ed allo stesso tempo di aprire verso le necessarie ricerche interdisciplinari in maniera da poter a rontare e sciogliere i nodi della complessità del progetto attraverso una nuova ed avanzata prassi progettuale. La storia dell’architettura è anche la storia del dialogo fra queste due categorie e fra questi due elementi costruttivi: la parete e l’apertura. La parete, emblema della difesa, della protezione, della definizione e della chiusura dall’interno verso l’esterno. La finestra, emblema della trasparenza, della leggerezza, della comunicazione, del passaggio dell’aria e della luce. La configurazione del vano murario continua a rivestire, nella cultura architettonica, un ruolo cruciale nella ricerca della qualità formale, tecnica, estetica ma anche emozionale. In particolare, la prima parte del libro affronta una attenta analisi del sistema parete- finestra nella storia dell’architettura, ponendolo in relazione con i profondi mutamenti della cultura costruttiva e architettonica, con le prospettive che la cultura tecnologica può offrire e con gli aspetti del linguaggio della parete-apertura nell’architettura contemporanea. La seconda parte del libro costituisce il nucleo tematico delle tecnologie costruttive, poiché prevede la trattazione in modo dettagliato della problematica della progettazione tecnologica della finestra (i materiali costitutivi, il sistema dei vincoli, i requisiti e le prestazioni) e della tecnologia delle connessioni parete-finestra. La terza parte introduce i principi statici che regolano la conformazione geometrica e il dimensionamento del vano, all’interno della struttura muraria, approfondendo gli elementi che lo costituiscono, da quello superiore (architrave, arco o piattabanda), a quello laterale (stipite, spalla o arco).
Cellucci, Cristiana; DI SIVO, Michele; Santi, Giovanni
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11568/897341
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact