Le pietre verbali: la dignità della persona al termine del rapporto di lavoro