Prerogative di Stato e confitti giurisdizionali dalle carte di Giuseppe Bonechi, console toscano a Napoli (1765-1796)