Il contributo parte dall'analisi di alcune vicende concrete decise dalla Corte di cassazion per interrogarsi sull'esistenza di un diritto al cibo nel caso in cui la persona versi in stato di necessità e sulla possibilità che gli oneri di tale diritto possano ricadere, attraverso le decisioni dei giudici, sui privati

Le “elastiche” valutazioni del giudice penale come strumento di attuazione di un diritto fondamentale “ad alimentarsi”

antonello lo calzo
2017

Abstract

Il contributo parte dall'analisi di alcune vicende concrete decise dalla Corte di cassazion per interrogarsi sull'esistenza di un diritto al cibo nel caso in cui la persona versi in stato di necessità e sulla possibilità che gli oneri di tale diritto possano ricadere, attraverso le decisioni dei giudici, sui privati
LO CALZO, Antonello
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11568/916941
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact