La bibliometria uccide la libertà di pensiero? Il caso della storia del pensiero economico