Grande opera, grande corruzione?