Il lessico relativo al patrimonio culturale italiano è oramai divenuto un ambito di interesse per molte discipline; a partire da tale considerazione, il progetto Lessico multilingue dei Beni Culturali (LBC) si pone l’obiettivo di analizzare e studiare la terminologia del mondo dell’arte in varie lingue, focalizzandosi in particolare sulla Toscana. Nell’ambito di tale lavoro di ricerca sono state realizzate varie banche dati contenenti testi letterari e tecnici con informazioni di rilievo sui beni culturali toscani al fine di diffonderne la conoscenza, mediante la pubblicazione online di corpora nelle lingue coinvolte nel progetto. Tra i risultati del progetto è da notare il corpus “Español LBC”, il quale dispone ad oggi di oltre un milione di parole, l’origine delle quali fa sì che il corpus sia caratterizzato da una alta frequenza di terminologia relativa all’arte, costituendo per questo un punto di riferimento per coloro che vogliono occuparsi di lessico spagnolo nell’ambito dei beni culturali. In particolare, lo scopo di questo paper è quello di descrivere il lavoro svolto nell’ambito della progettazione ed implementazione del corpus, e di analizzarne l’utilizzo per lo studio della terminologia spagnola dell’arte. Nell’ambito della terminologia spagnola dell’arte, come esempio delle possibilità di uso del corpus, verranno mostrate alcune tra le più significative unità pluriverbali, assenti nel dizionario utilizzato come riferimento.

Corpora e terminologia artistica: il caso del corpus spagnolo LBC

Elena Carpi
Co-primo
2018

Abstract

Il lessico relativo al patrimonio culturale italiano è oramai divenuto un ambito di interesse per molte discipline; a partire da tale considerazione, il progetto Lessico multilingue dei Beni Culturali (LBC) si pone l’obiettivo di analizzare e studiare la terminologia del mondo dell’arte in varie lingue, focalizzandosi in particolare sulla Toscana. Nell’ambito di tale lavoro di ricerca sono state realizzate varie banche dati contenenti testi letterari e tecnici con informazioni di rilievo sui beni culturali toscani al fine di diffonderne la conoscenza, mediante la pubblicazione online di corpora nelle lingue coinvolte nel progetto. Tra i risultati del progetto è da notare il corpus “Español LBC”, il quale dispone ad oggi di oltre un milione di parole, l’origine delle quali fa sì che il corpus sia caratterizzato da una alta frequenza di terminologia relativa all’arte, costituendo per questo un punto di riferimento per coloro che vogliono occuparsi di lessico spagnolo nell’ambito dei beni culturali. In particolare, lo scopo di questo paper è quello di descrivere il lavoro svolto nell’ambito della progettazione ed implementazione del corpus, e di analizzarne l’utilizzo per lo studio della terminologia spagnola dell’arte. Nell’ambito della terminologia spagnola dell’arte, come esempio delle possibilità di uso del corpus, verranno mostrate alcune tra le più significative unità pluriverbali, assenti nel dizionario utilizzato come riferimento.
Billero, Riccardo; Carpi, Elena
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Chimera-5-1-2018.pdf

accesso aperto

Descrizione: Articolo definitivo pubblicato in Chimera 5.1 (2018)
Tipologia: Versione finale editoriale
Licenza: Creative commons
Dimensione 223.87 kB
Formato Adobe PDF
223.87 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11568/932218
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact