Il contributo analizza il problema relativo alla rilevanza del difetto di data certa della scrittura privata nell'ambito del giudizio di revocatoria fallimentare. In particolare, l'obiettivo del lavoro è quello di analizzare se il difetto di data certa sia - nell'ambito della fattispecie del diritto fatto valere - elemento costitutivo ovvero un fatto a rilievo estintivo, impeditivo o modificativo; e, una volta concluso nel senso che si è dinanzi a una eccezione, se quest'ultima sia in senso stretto oppure rilevabile anche d'ufficio.

Revocatoria di rimesse in conto corrente e difetto di data certa

Campione Francesco
2015

Abstract

Il contributo analizza il problema relativo alla rilevanza del difetto di data certa della scrittura privata nell'ambito del giudizio di revocatoria fallimentare. In particolare, l'obiettivo del lavoro è quello di analizzare se il difetto di data certa sia - nell'ambito della fattispecie del diritto fatto valere - elemento costitutivo ovvero un fatto a rilievo estintivo, impeditivo o modificativo; e, una volta concluso nel senso che si è dinanzi a una eccezione, se quest'ultima sia in senso stretto oppure rilevabile anche d'ufficio.
Campione, Francesco
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11568/932728
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact