Tito Petralia è stato un compositore e direttore d'orchestra italiano che ebbe un ruolo centrale nella programmazione musicale dell'Eiar nel corso degli anni Trenta. Compose alcuni pezzi che furono largamente utilizzati dal regime nella ricerca del consenso popolare nei confronti di un modello di "divertimento italiano", in grado di competere con gli standard provenienti d'Oltreoceano. Ebbe un peso rilevante anche nella strutturazione delle grandi orchestre del tempo e in numerosi cartelloni dei principali teatri italiani. La sua carriera proseguì senza soluzione di continuità nel dopoguerra, quando Petralia divenne uno degli artisti vicini alla Democrazia Cristiana che lo "valorizzò" a lungo all'interno della Rai, a partire dalla temuta Commissione d'ascolto.

La lunga carriera di Tito Petralia, direttore d'orchestra (parte prima e parte seconda)

VOLPI, ALESSANDRO
2018

Abstract

Tito Petralia è stato un compositore e direttore d'orchestra italiano che ebbe un ruolo centrale nella programmazione musicale dell'Eiar nel corso degli anni Trenta. Compose alcuni pezzi che furono largamente utilizzati dal regime nella ricerca del consenso popolare nei confronti di un modello di "divertimento italiano", in grado di competere con gli standard provenienti d'Oltreoceano. Ebbe un peso rilevante anche nella strutturazione delle grandi orchestre del tempo e in numerosi cartelloni dei principali teatri italiani. La sua carriera proseguì senza soluzione di continuità nel dopoguerra, quando Petralia divenne uno degli artisti vicini alla Democrazia Cristiana che lo "valorizzò" a lungo all'interno della Rai, a partire dalla temuta Commissione d'ascolto.
Volpi, Alessandro
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
tito petralia prima e seconda parte.pdf

solo utenti autorizzati

Tipologia: Versione finale editoriale
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 432.34 kB
Formato Adobe PDF
432.34 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11568/933778
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact