Tomasi di Lampedusa is one of the most cited authors in Camilleri’s works. In his critical remarks, Camilleri appreciates Lampedusa’s style and his narrative skills while dismissing the fatalism that characterizes Il Gattopardo. In his novels, however, Lampedusa’s works and Weltanschauung are more deeply influential. The ambivalence of this influence appears to arise from Sciascia, Camilleri’s main literary model after Pirandello.

Tomasi di Lampedusa e le sue opere occupano uno spazio rilevante all’interno della produzione camilleriana: nella pagina critica, l’apprezzamento per l’abilità narrativa del principe scrittore si accompagna al rifiuto del fatalismo sotteso al Gattopardo; nei romanzi, invece, l’influsso del controverso modello lampedusiano si rivela assai più profondo e sembra risentire della mediazione di Sciascia, altro imprescindibile maestro di Camilleri.

Il fascino indiscreto del "Gattopardo". La figura e le opere di Tomasi di Lampedusa negli scritti camilleriani

Luca Danti
2018

Abstract

Tomasi di Lampedusa e le sue opere occupano uno spazio rilevante all’interno della produzione camilleriana: nella pagina critica, l’apprezzamento per l’abilità narrativa del principe scrittore si accompagna al rifiuto del fatalismo sotteso al Gattopardo; nei romanzi, invece, l’influsso del controverso modello lampedusiano si rivela assai più profondo e sembra risentire della mediazione di Sciascia, altro imprescindibile maestro di Camilleri.
Danti, Luca
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11568/934953
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact