Il fascino indiscreto del "Gattopardo". La figura e le opere di Tomasi di Lampedusa negli scritti camilleriani