IL TESTO OFFRE UNA RIFLESSIONE SULLA RELAZIONE TRA FINZIONE NARRATIVA, VERITà STORICA, VERITà GIURIDICA E VERITà COMUNITARIA. IN PARTICOLAR MODO ANALIZZA I CONFLITTI COLLETTIVI SCATURITI DALLA TRASFIGURAZIONE CINEMATOGRAFICA DI UNA MEMORIA CONSIDERATA COME VERITà ASSOLUTA. IL CASO DI STUDIO SI RIFERISCE ALLA MEMORIA DELLA STRAGE DI SANT'ANNA DI STAZZEMA E SPECIFICATAMENTE ALLE REAZIONI LOCALI, NAZIONALI E INTERNAZIONALI ALLA VISIONE DEL FILM "MIRACOLO A SANT'ANNA" DEL REGISTA STATUNITENSE SPIKE LEE.

Il Miracolo a Sant’Anna: la «memoria divisa» va in America Finzione narrativa e verità storico-culturale

DI PASQUALE C
2009

Abstract

IL TESTO OFFRE UNA RIFLESSIONE SULLA RELAZIONE TRA FINZIONE NARRATIVA, VERITà STORICA, VERITà GIURIDICA E VERITà COMUNITARIA. IN PARTICOLAR MODO ANALIZZA I CONFLITTI COLLETTIVI SCATURITI DALLA TRASFIGURAZIONE CINEMATOGRAFICA DI UNA MEMORIA CONSIDERATA COME VERITà ASSOLUTA. IL CASO DI STUDIO SI RIFERISCE ALLA MEMORIA DELLA STRAGE DI SANT'ANNA DI STAZZEMA E SPECIFICATAMENTE ALLE REAZIONI LOCALI, NAZIONALI E INTERNAZIONALI ALLA VISIONE DEL FILM "MIRACOLO A SANT'ANNA" DEL REGISTA STATUNITENSE SPIKE LEE.
DI PASQUALE, C
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11568/935853
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact